Majano c’è 1.5.9 inaugurerà il suo programma di iniziative il 10 febbraio alle 18.30 – presso il Bar Ristorante Minisini a Casasola – con una serata a carattere socio-sanitario dal titolo “VOGLIA DI VIVERE, VOGLIA DI DONARE”. Il tema è quello della donazione di organi e di sangue e del trapianto di fegato, a parlarne saranno le eccellenze della sanità regionale.

Si tratta di una scelta per noi significativa perché dettata dal desiderio di accendere i riflettori sul mondo della solidarietà e del dono. Il suo valore però non si ferma qui perché l’incontro è stato organizzato in collaborazione con l’A.I.T.F. – Associazione Italiana Trapiantati di Fegato -, con l’A.D.O. – Associazione Donatori Organi – e con l’A.F.D.S. – Associazione Friulana Donatori di Sangue -, avviando quindi un percorso all’insegna di fattive sinergie con le tante realtà che operano sul territorio regionale. L’obiettivo è di conseguenza non solo quello di offrire alla nostra Comunità spazi ed occasioni di approfondimento significativi, ma anche di rendere Majano sede di eventi di rilievo, punto di riferimento della Comunità Collinare e non solo.

Alla serata – presieduta da Giulio Bassani, Presidente A.I.T.F., e moderata dalla giornalista Isabella Gregoratto – interverranno:

Dr. Roberto Peressutti, Direttore del Centro Regionale Trapianti;

Prof. Vittorio Bresadola, Clinica di Chirurgia AOUD Centro Trapianti di fegato;

Dr. Giorgio Soardo, Epatologo Clinica Medica AOUD;

Dr. Umberto Baccarani, Clinica Chirurgia AOUD Centro Trapianti di fegato;

Dr. Renzo Peressoni, Presidente provinciale A.F.D.S.;

Sig. Claudio Pittin, Presidente Provinciale A.D.O. FVG;

Saranno inoltre portate due significative testimonianze dalla Signora Lidia Mauro De Antoni, familiare di un donatore, e dal Signor Antonio D’Alfonso, trapiantato di fegato.

Nel corso della serata sarà anche proiettato un breve, ma intenso filmato dal titolo “La vita vissuta”.

Seguirà dibattito.