Citare tutti i premi e i riconoscimenti conferiti a don Domenico Zannier – così all’anagrafe, ma per tutti noi pre Meni Zannier -, sarebbe da parte nostra davvero imprudente perché rischieremmo di dimenticarne qualcuno. L’Amministrazione comunale di Udine ha deciso – su sollecitazione del Comitato per l’autonomia e il rilancio del Friuli – di aprire «Friuli doc» con un’iniziativa dal respiro culturale vasto. Così, nella figura dell’assessore alla cultura, Luigi Reitani, il Comune ha scelto di dar corso a questa idea organizzando un incontro all’insegna della cultura, nell’ambito del quale sarà consegnato al nostro pre Meni Zannier il sigillo della città di Udine. L’appuntamento è per mercoledì 12 settembre alle ore 17 in Sala Ajace. Come cittadini majanesi e come friulani non possiamo che essere orgogliosi di questo ennesimo riconoscimento a un uomo dalla sensibilità profonda che con la sua straordinaria opera letteraria ha dato lustro alla nostra terra. Un uomo che ha sempre sostenuto l’individualità del popolo friulano e difeso i diritti delle minoranze linguistiche in Italia e in Europa.