Un’esibizione quella del coro Natissa, ieri sera in Auditorium a Majano, semplicemente straordinaria. Un viaggio tra musica e parole, attraverso la poesia di Pietro Zorutti, a dir poco emozionante. Con «Strolic» siamo felici di aver portato nella nostra comunità uno spettacolo di altissimo livello che, vale la pena ricordarlo, ha aperto l’ultima edizione di Mittelfest. Riteniamo poi un privilegio il fatto di aver avuto tra noi il maestro Valter Sivilotti che di «Strolic» ha firmato le musiche e ieri sera è salito sul palco per raccontarne la storia. Un grazie dunque sentito al Coro Natissa e al loro direttore Luca Bonutti, ai maestri Marko Feri (chitarra), Sebastiano Zorza (fisarmonica) e Mauro Meroi (contrabbasso) e a Barbara Sandri che con maestria ci ha guidato tra i testi di Zorutti.

Ma passiamo a parlare di solidarietà. «In coro per la ricerca» aveva l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare al Cro di Aviano, in particolare al settore della ricerca. Ebbene abbiamo raccolto ben 863 euro. Per il bellissimo risultato raggiunto dobbiamo ringraziare la generosità dei majanesi, ma non solo. Un sentito e particolare grazie va, infatti, agli operai della Rsu Fantoni, Divisione Pannelli, di Rivoli di Osoppo che hanno contribuito con una donazione. Per ora queste parole, a breve pubblicheremo anche le foto della serata.