Trent’anni alla guida del Gruppo Ana di Majano, dal 1984 al 2014 (leggi qui). E poi l’impegno nella Protezione Civile e nelle altre associazioni majanesi. Insomma una vita spesa all’insegna della solidarietà. Parliamo naturalmente di Franco Picilli a cui desideravamo con tutto il cuore lasciare un segno della nostra riconoscenza. Lo abbiamo fatto giovedì 20 marzo durante l’incontro «L’Europa delle Infrastrutture, del Lavoro e del Turismo. Quali opportunità per il Friuli?», consegnandogli, assieme all’on. Antonio Cancian, una targa recante le seguenti parole: «A Franco Picilli, per il fattivo impegno profuso al servizio della nostra comunità a cui si è dedicato con passione, competenza e serietà, diventando per intere generazioni di majanesi esempio e modello. Genuina espressione di quel Friuli operoso e solidale che amiamo e ammiriamo. Con stima e amicizia, il Circolo culturale Majano c’è 1.5.9». Caro Franco, grazie davvero di cuore!