Oggi ci rivolgiamo agli studenti universitari e delle scuole superiori, dai 18 ai 30 anni, proponendo insieme una riflessione su tema delicato come la questione di genere e una sollecitazione a mettere in gioco la propria creatività. Dai dell’Istat contenuti nel report «Stereotipi, rinunce, discriminazioni di genere» emerge, infatti, il ritratto di una nazione ancora intrappolata negli stereotipi di genere. Che fare dunque per sensibilizzare l’opinione pubblica? Ci ha pensato «Pubblicità progresso» che lancia il contest «On the move», che rientra nella campagna legata quest’anno al ruolo e alla condizione della donna.

La partecipazione è aperta agli studenti universitari e delle scuole superiori, in età compresa tra i 18 e 30 anni, che sono chiamati a realizzare un video, una sceneggiatura, uno spot radio, un annuncio ma anche un racconto, un’infografica, una ricerca sociale, un evento unconventional. Nella pagina dedicata al contest si legge «puoi parlare del ruolo della donna nel mondo del lavoro ma anche del tema della conciliazione dei tempi; della suddivisione dei compiti in famiglia ma anche della lotta a stereotipi, abusi, violenze. L’importante è proporre un messaggio positivo capace di stimolare un vero cambiamento culturale». A questo link trovate tutte le informazioni necessarie.

Gli elaborati vengono esaminati da una giuria composta da esperti del mondo della formazione e della comunicazione. Sono previsti premi-invito alla Conferenza internazionale della comunicazione sociale, con soggiorno a Milano e 20 ebook reader.

Scadenza: 30 Giugno 2014.