Come Majanesi c’è davvero da essere orgogliosi dei nostri ragazzi. Di cosa parliamo? Naturalmente del successo – meritatissimo – della 2ª B della Scuola media di Majano che si è classificata prima al concorso indetto dalla Direzione centrale finanze della Regione dedicato alla Legalità. E non è il primo trionfo visto che già l’anno scorso si erano classificati secondi. La soddisfazione è anche economica perché il premio per la scuola ammonta a ben 6 mila euro. Ne parla oggi il settimanale diocesano «la Vita cattolica» che dà ampio spazio alla vittoria majanese in un articolo a firma di Monika Pascolo.

I ragazzi, 16 in tutto, guidati dalla professoressa di Lettere, Sabrina Monai, hanno dunque affrontato il tema «La scuola promuove la legalità fiscale», chiamando in causa addirittura Dante e la Divina Commedia, autore e opera studiati durante l’anno scolastico. «Ne è nato – scrive Pascolo – un cortometraggio esilarante che approfondisce quello che è l’impatto del pagamento dei tributi sull’intera società mettendo in contrapposizione due anime. L’una all’Inferno perché non ha pagato le tasse, l’altra in Paradiso perché ha sempre dato il proprio contributo allo Stato. Il video, che mescola magistralmente riprese video e disegni animati (fatti interamente a mano), è stato ideato, realizzato e montato dalla 2ª B - Enrico e Nicole Bandera, Alessia Bortolin, Michele Brinati, Francesco Cargnelutti, Marina Celotti, Anna Comino, Riccardo Dittaro, Giada Feregotto, Matteo Ferracin, Gianluca Gaspardo, Asia Golosetti, Lucrezia Lazzari, Raffaele Marcuzzi, Alessia Miconi e Mladen Tomic – mediante l’utilizzo di programmi interamente gratuiti reperiti in rete».

Di seguito pubblichiamo l’articolo. Buona lettura.