Manca ormai solo una manciata di ore all’inizio del 54° Festival di Majano e – come sapete – il primo appuntamento è con noi di Majano c’è 1.5.9. Alle 18 in piazza Italia, infatti, presenteremo “Ho visto sessanta volte fiorire il calicanto” il libro di Red Canzian, bassista dei Pooh, che dialogherà con le nostre Anna Piuzzi e Giulia Biasi. Sarà un’occasione per conoscere più da vicino il celebre artista che poi, alle 21.30, si esibirà in uno straordinario concerto-racconto. Ad accompagnare Red Canzian durante il concerto ci saranno gli Archimia, uno straordinario quartetto d’archi, due bravissimi chitarristi quali Rudy Michelutti e Ivan Geronazzo e, al pianoforte e alle percussioni, il poliedrico e raffinato Phil Mer, batterista dei Pooh dal 2011 e batterista di Malika Ayane. Ospite speciale del concerto-racconto sarà poi Chiara Canzian, figlia di Red, che porterà sul palco alcuni grandi successi internazionali, regalando momenti di assoluta e intensa emozione oltre a un brano finale, che condividerà in duetto con il padre. Una bella storia tutta italiana fatta di emozioni e passioni, le stesse che da oltre 50 anni contraddistinguono e animano il Festival di Majano, una delle più importanti manifestazioni artistiche, culturali e sociali del Friuli Venezia Giulia. Sarà una grande festa in musica ad ingresso libero per migliaia di persone tra appassionati e sostenitori del Festival.

Sempre in Piazza Italia alle 19, tra la presentazione del libro e il concerto di Red Canzian, è prevista la cerimonia istituzionale d’inaugurazione del 54° Festival di Majano, l’inaugurazione nel Palazzo delle Associazioni di una prestigiosa Mostra di pannelli fotografici delle evoluzioni acrobatiche della Pattuglia Acrobatica dell’aeronautica Militare Italiana che da sempre risulta essere apprezzata nel mondo e considerata a pieno titolo una delle più preparate al mondo, le Frecce Tricolori, a cui sarà dedicato anche il Premio Pro Majano 2014 che verrà consegnato sempre domani sera. Da domani, in ogni serata del Festival, sarà possibile inoltre visitare la mostra antologica di Luigi Martinis, artista friulano di fama indiscussa, uno dei pittori che hanno saputo meglio interpretare lo spirito della terra friulana in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Lasciateci concludere con un grandissimo ringraziamento  alla Pro Majano, siamo onorati dell’occasione offertaci di contribuire alla costruzione del calendario di questa edizione del Festival, quella di stasera, infatti, è solo la prima delle tre serate curate da Majano c’è 1.5.9. Vi aspettiamo dunque numerosi!

In attesa di incontrarvi vi diamo un piccolo assaggio con l’intervista a Red Canzian apparsa sull’ultimo numero de “La Vita Cattolica”. Buona lettura e a stasera!