Il Messaggero Veneto di oggi vi ricorda l’appuntamento di Majano c’è 1.5.9 su giovani e legalità, domani, giovedì 6 novembre, alle 20.30 nell’Auditorium comunale di Majano, due giovanissime majanesi, Caterina Tambosco e Monica De Monte racconteranno – assieme a due loro compagni di viaggio, Mila Feregotto ed Emiliano Guerral’esperienza di volontariato con Libera in Sicilia, nelle terre confiscate alle mafie. Assieme a loro ci sarà don Pierluigi Di Piazza, fondatore del Centro di Accoglienza «E. Balducci» di Zugliano. da sempre impegnato sul nostro territorio regionale a promuovere la legalità, soprattutto tra i più giovani. Inoltre l’incontro vedrà anche la partecipazione di Francesco Cautero, responsabile di Libera Udine.

Ascoltando la loro testimonianza, in un viaggio tra immagini e parole, scopriremo insieme l’esperienza di questi ragazzi che hanno vissuto un’estate diversa, pulendo uliveti confiscati, visitando i luoghi dove ha vissuto Peppino Impastato e ascoltando la testimonianza viva di giornalisti, imprenditori e volontari impegnati nella lotta alle mafie. Si tratta di un momento importante di riflessione perché teso a valorizzare la positiva e crescente adesione di tanti giovani, anche in Friuli, a Libera, l’associazione nata 1995 con l’intento di sollecitare la società civile e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

Vi aspettiamo dunque numerosi a questo imperdibile appuntamento!

Qui il comunicato stampa.